Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Home » Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

CATEGORIE

La trattativa per il rinnovo del contratto relativo alla mobilità annuale a subito un drastico arresto. Anche quest’anno si procederà ad una proroga di quello precedente

Preso atto che l’amministrazione risulta disponibile solo a firmare un CCNI triennale che preveda i vincoli di legge e che pertanto le organizzazioni sindacali non sono disponibili a sottoscrivere un contratto del genere, la stessa ha confermato la disponibilità alla sottoscrizione di una interpretazione autentica che permetta solo per l’a.s. 2023/2024 una deroga a tutti i vincoli, in coerenza con la precedente decisione sulla mobilità ordinaria. Accoglie alcune richieste che la FLC CGIL aveva posto nel precedente incontro sui seguenti punti:

  • I docenti nominati da procedura straordinaria art.59 c.4 DL.73/2021 convertito in L.106/2021 e concorso straordinario art.59 c.9 bis, in servizio a tempo determinato nel corrente a.s. 2022/2023 potranno partecipare alla mobilità annuale in analogia con quanto si concordò nel 2019 per gli aspiranti ex FIT.
  • Preso atto che l’art. 3 del decreto legislativo 30 giugno 2022, n. 105 ha modificato l’art. 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, eliminando il principio del referente unico dell’assistenza. Le precedenze nelle operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria di cui all’art. 8, comma 1, punto IV, e di cui all’art. 18, comma 1, punto IV del CCNI, laddove si riferiscono a personale che può beneficiarne in qualità di referente unico dell’assistenza vanno riferite a tutti i possibili beneficiari indicati dalle medesime disposizioni contrattuali, senza poter più fare riferimento al criterio di unicità nell’assistenza a soggetto disabile in situazione di gravità.

Le date per la presentazione delle istanze non sono state ancora individuate abbiamo inoltre, chiesto di inserire nell’accordo una voce che consenta alle parti di integrare l’accordo in presenza di specifiche esigenze che dovessero emergere a sostegno del personale della scuola a seguito dei recenti eventi alluvionali che hanno colpito la regione Emilia Romagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *