La FLC GIL Frosinone Latina aderisce allo sciopero indetto per il 23 settembre 2022 e sarà al fiano degli studenti nelle Piazze di Latina e Frosinone

Il drammatico contesto internazionale, la guerra in Ucraina, l’inflazione, i nuovi rischi di recessione, un’estate che ha reso evidente come il surriscaldamento globale devasti ambiente e condizioni sociali ed economiche; in questo scenario è sempre più urgente un diverso modello di sviluppo, ecologicamente e socialmente sostenibile. Le minacce di nuovi conflitti mondiali ed i rischi nucleari determinati dalla guerra in corso si sommano ad un nuovo saccheggio ambientale (dalla riapertura delle centrali a carbone alle trivellazioni marine) e alla crescita di ulteriori diseguaglianze e povertà.
L’Agenda climatica per l’immediato futuro di Friday for Future delinea una svolta necessaria, dalla difesa dell’ambiente ai diritti sociali (transizione verde, riduzione d’orario, job guarantee e sicurezza energetica), e parla anche alle scuole, alle università, agli enti di ricerca, alle accademie e ai conservatori.
Per questo siamo in piazza il 23 settembre, sostenendo e perseguendo la mobilitazione per un significativo aumento delle risorse per il salario, con l’obiettivo di un progressivo allineamento delle retribuzioni nei nostri settori a quelle dei principali Paesi europei – anche a fronte dell’aumento di prezzi e bollette – e del potenziamento degli investimenti pubblici per mettere in atto le azioni previste dal PNRR e dal piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici.
Come educatori, docenti, ricercatori, lavoratrici e lavoratori della conoscenza, abbiamo il dovere di rilanciare partecipazione, democrazia, cultura e conflitto sociale, quali strumenti di difesa dei diritti universali, della pace e dell’unità fra i popoli

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *