Solo nel mese di dicembre, la FLC CGIL di Roma e del Lazio ha potuto prendere visione del nuovo schema di Convenzione firmato dalla Regione Lazio e da Città Metropolitana per il conferimento delle deleghe della gestione delle funzioni non fondamentali in materia di Formazione Professionale e del sistema educativo regionale di Istruzione e Formazione
Professionale.
La Regione Lazio, invece di stabilizzare, rilanciare e investire sulla Formazione Professionale, sceglie di:
Non assegnare la delega di gestione diretta ai Comuni come previsto dalla Legge Regionale 5/2015
Finanziare i corsi in base alle disponibilità di bilancio annuali invece che alle necessità reali, condannando il settore alla mera sopravvivenza
Precarizza il personale docente attraverso forme di lavoro interinale e intermittente, rendendo strutturale il precariato.


La FLC CGIL di Roma e Lazio rivendica una Legge che dia stabilità e qualità alla Formazione Professionale pubblica rivolta ai giovani di tutte le età, finanziamenti adeguati e strutturali e un percorso concreto di stabilizzazione del personale.
Per queste motivazioni abbiamo chiesto un incontro urgente all’Assessorato al Lavoro e alla Formazione, oltre che sul tema del rinnovo del CCNL scaduto ormai da 9 anni.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *